Pianificazione lungimirante del futuro e dell’estrazione

I 26 cantoni e il Principato del Liechtenstein hanno conferito alle Saline Svizzere l’incarico di assicurare alla Svizzera la fornitura solidale, indipendente e affidabile del sale di produzione autoctona. Per assicurare che tale mandato possa essere assolto in modo duraturo e sostenibile, l’azienda amplia costantemente la mappa del sale svizzero e raccoglie dati geologici in merito a profondità, potenza, posizione e purezza dei giacimenti. A tale scopo, in regioni idonee si effettuano, dopo un’accurata pianificazione e dopo aver informato la popolazione, carotaggi esplorativi e misurazioni sismiche.

Zukunft

I giacimenti di sale della Svizzera
La Svizzera deve i suoi giacimenti di sale al mare preistorico che circa 200 milioni di anni fa evaporò, lasciando nella Svizzera nord-occidentale, nel Giura e nell’Altipiano svizzero strati di sale spessi fino a 50 m. Questi giacimenti basteranno in Svizzera ancora per secoli.

Il sale lavorato nelle saline di Bex proviene dall’ambiente roccioso delle miniere di sale. Nella Salina di Riburg e nella Salina di Schweizerhalle, le Saline Svizzere producono sale da giacimenti sotterranei situati nelle vicinanze. Tuttavia, i 50 punti di estrazione attivi e necessari allo scopo, a Möhlin (AG) e a Pratteln (BL), potranno fornire sale soltanto fino al 2025 circa. Al più tardi entro questa data, le Saline Svizzere dovranno essere in grado di ottenere il sale per le loro saline nella Svizzera nord-occidentale da nuove aree di carotaggio.


Prolungamento delle concessioni con i cantoni
Un presupposto per il piano di estrazione sono i contratti di concessione con i cantoni-sede dell’Argovia e di Basilea Campagna. Questi sanciscono i diritti e i doveri della concessionaria e creano la sicurezza di base in materia di pianificazione necessaria per le Saline Svizzere. Nonostante ciò, il contratto di concessione non dà alle Saline Svizzere il diritto di estrarre automaticamente sale in queste aree. Ogni singolo progetto di estrazione è soggetto a una dettagliata procedura di autorizzazione.

Gli attuali contratti di concessione per l’estrazione di sale con i cantoni Argovia e Basilea Campagna scadono alla fine del 2025. Al termine delle trattative, il Consiglio di Stato del canton Argovia ha infine autorizzato, a metà giugno del 2021, il prolungamento del contratto dal 2026 e con validità fino al 2075. Il Consiglio di Stato del canton Basilea Campagna ha approvato a seguito dei negoziati il prolungamento della concessione e l’ha rimesso al Gran Consiglio per l’approvazione (comunicato stampa(in francese e tedesco).


Analisi geologiche e misurazioni sismiche
Un altro presupposto indispensabile per la pianificazione di progetti di estrazione sicuri e rispettosi dell’ambiente sono le esplorazioni scientifiche delle condizioni geologiche e idrogeologiche locali.

Per completare la mappa del sale della Svizzera nord-occidentale, nel 2020 le Saline Svizzere hanno attuato delle misurazioni sismiche in nove comuni dell’Argovia e di Basilea Campagna.


Nuove aree di estrazione nella Svizzera nord-occidentale
Nel canton Argovia sono attualmente in corso accertamenti per l’apertura di un nuovo campo di carotaggi a ovest di Wallbach, il cosiddetto Nordfeld (Campo Nord). Ulteriori informazioni in merito si trovano in questa descrizione del progetto (in francese o tedesco).

Il piano di estrazione nella zona di concessione del canton Basilea Campagna è stato modificato dalle Saline Svizzere alla fine di giugno 2020. L’estrazione di sale progettata sotto il Rütihard è stata sospesa a causa di insicurezze politico-regionali, nonché ritardi di programmazione, e rinviata di almeno vent’anni (comunicato stampa) (in francese e tedesco).

Attualmente le Saline Svizzere stanno elaborando scenari alternativi per garantire la sicurezza di approvvigionamento anche senza l’estrazione di sale sotto il Rütihard. Sono contemplate varie opzioni nelle attuali zone di concessione, compresa la proroga del funzionamento dei campi di estrazione già esistenti, oltre a possibili alternative al di fuori delle zone di concessione.

Informazioni continuamente aggiornate e novità sul piano di estrazione si trovano anche su saline.ch (in francese e tedesco), la nostra piattaforma per il vicinato e i partner nelle aree di estrazione.